sabato 30 maggio 2015

Miliardaria russa si vanta su Instagram: "Sono troppo bella per lavorare"

Bella, ricca e irritante. Valeria Guryeva, nuora del 57enne multimiliardario oligarca russo Andrey Guryev, proprietario della più grande abitazione privata di Londra, ha affermato nella sua pagina Instagram di essere «troppo bella per lavorare». Ex studentessa di moda al London College, sposata con Andrey Guryev Jr., 28 anni, direttore generale di OAO Phosagro (società produttrice di fertilizzanti), Valeria ha pubblicato sul proprio profilo diverse sue foto, tra cui una che la ritrae in minigonna nera a cavallo di una moto e un'altra con una pistola legata alla gamba nuda.
 


L'ultima dichiarazione, che molti hanno trovato irritante, arriva dopo le rivelazioni riguardanti sua suocera, Evgenia Guryeva, che in un anno ha guadagnato più delle dieci donne più ricche del Cremlino messe insieme. Lei e il marito - che con un patrimonio di 3,6 miliardi di euro è al 28° posto tra gli uomini più ricchi della Russia - sono i proprietari di Witanhurst, un palazzo costruito tra il 1913 e il 1920 con 25 camere da letto a Highgate, a nord-ovest di Londra. Secondo l'Evening Standard, nel 2012 Evgenia ha guadagnato 19 milioni di euro, mentre il marito ha dichiarato un reddito di soli 400.000 euro. 
Il loro palazzo di Londra, che ha una sala da ballo lunga 20 metri e un soffitto giallo, blu e oro realizzato in sei mesi di lavoro, una volta ristrutturato si svilupperà su 90mila metri quadri. La georgiana "Orangerie", un'aggiunta di tre piani, comprende un piano interrato con sale massaggi, una palestra e una piscina olimpionica. Una reggia, insomma, che sarà seconda per dimensioni solo a Buckingham Palace: con vicini di casa come Kate Moss e un valore stimato di oltre 400 milioni di euro, sarà la casa più costosa di Londra.
Sulla proprietà della struttura aleggia il mistero da quando, nel 2008, fu venduta per 70 milioni di euro e attribuita a una società di comodo, la Safran Holdings, nelle Isole Vergini Britanniche. All'inizio di questa settimana, però - dopo anni di congetture - sulla rivista The New Yorker lo scrittore britannico Ed Caesar ha annunciato che il palazzo era stato agguantato dalla famiglia Guryev, sottolineando il fatto che i complicati intrecci che collegano Guryev a quella struttura (che fu utilizzata nel reality show della Bbc Fame Academy) servono a occultare i suoi beni in Russia e a proteggere la sua reputazione. Secondo Caesar, Guryev visitò Witanhurst alcuni giorni prima della sua vendita, nel 2008, rivelando di aver pianificato l'utilizzo del palazzo per ospitare almeno due generazioni della sua famiglia.

Nessun commento:

Posta un commento