lunedì 25 gennaio 2016

Nick Carter, il biondino dei Backstreet Boys dopo l'arresto: "Non sono perfetto"

Nei giorni scorsi la notizia dell'arresto di Nick Carter aveva fatto il giro del mondo. Il membro dei Backstreet Boys era stato coinvolto in una rissa in un bar di Key West. Dopo essere stato rilasciato su cauzione, il cantante ha rotto il silenzio e sui social si è scusato, esprimendo il proprio dispiacere: 


"Sono umano e a volte può essere una lotta bilanciare uno stile di vita sano. Non sono perfetto e per questo mi dispiace".
Su Twitter si è rivolto ai fan, aggiungendo: "Quando cadiamo dobbiamo rialzarci e continuare a camminare. Spero che rimarrete al mio fianco per continuare a camminare con me". Il prossimo 8 febbraio ci sarà la prima udienza. Il cantante rischia un anno di carcere o di libertà vigilata, oltre a una multa di 1000 dollari.

Nessun commento:

Posta un commento