lunedì 1 febbraio 2016

Noemi nella terra di mezzo: "Né talent né vecchia guardia, io mi sento una outsider"

"Sono un'outsider. Lo sono sempre stata. Mi piace pensare di appartenere alla Terra di Mezzo, al terzo sesso". Parola di Noemi, che presenta il suo nuovo album "Cuore d'artista", in uscita il 12 febbraio. All'interno c'è anche "La borsa di una donna", brano con cui si presenta al Festival di Sanremo. "A 34 anni sono in pace con me stessa - spiega -. Una donna che si sente realizzata nella vita professionale e in quella personale".


Abbandonate le sirene britanniche del precedente "Made In London", torna con un lavoro che mescola con ispirazione diverse influenze, restando profondamente radicato nel rock d'autore italiano. Lo dimostra la lista degli autori, tanto lunga quanto "pesante": si va da Ivano Fossati a Giuliano Sangiorgi, da Marco Masini a Gaetano Curreri, che ha curato anche la produzione. Più una serie di penne più giovani a rendere ancora più completo lo spettro compositivo.
"La scelta che ho fatto della tracklist dell'album è una scelta che riguardava solamente le canzoni - spiega la cantante -. I provini me li sono fatti mandare tutti piano e voce o chitarra e voce, non volevo essere fuorviata dai suoni, avevo bisogno di belle canzoni. La scelta degli autori non è partita dal loro nome, come accade tante volte, ma mi sono arrivate belle canzoni da grandi autori. Ma non è detto, perché Gerardo Pulli e Federica Abbate non sono ancora così famosi, ma ci sono comunque all'interno del disco".

Nessun commento:

Posta un commento