venerdì 5 maggio 2017

Il Volo: «Il Papa, il tour e un disco latino in preparazione»

«La musica che facciamo non è vecchia. È vintage». Ridono. Scherzano. Si rimbalzano battute. Il trio de Il Volo  a Milano: Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, reduci dal successo americano che, dal debutto al Radio City Music Hall di New York, ha fatto registrare tutte le date sold out negli Stati Uniti, sono pronti per ripartire. Prima di tutto, udienza privata con Papa Francesco cui regaleranno l’incisione «solo per lui» dell’Ave Maria Mater Misericordiae. 


Li aspetta il tour europeo di “NOTTE MAGICA - A Tribute To The Three Tenors” che omaggia Josè Carreras, Placido Domingo e Luciano Pavarotti. Era il 7 luglio 1990 quando al Teatro delle Terme di Caracalla a Roma andarono in scena i tre big dell’opera lirica cantando insieme nel concerto evento “I TRE TENORI”, che ancora oggi, a ventisette anni di distanza si ricorda. «È un progetto cui crediamo molto. Un tributo speciale ai tre incomparabili tenori che ha permesso di avvicinare quel mondo musicale anche a un pubblico più giovane, portando poi l’atmosfera di quella notte nei teatri e nelle arene di tutto il mondo». 
Due le date a Roma. Al Palalottomatica saranno il 12 e il 13 maggio. «Il nostro pubblico è fatto di gente che ha voglia di ascoltare la nostra musica. Anche di quella più giovane», conquistata dopo “Grande Amore” che nel 2015 vince il Festival di Sanremo. «La forza di fare questo progetto ce l’ha data Placido Domingo. E abbiamo usato la fama di Sanremo per portare l’opera a quelli che ascoltavano il pop». Placido Domingo era presente anche nell’ultimo album omonimo, disco di platino in Italia e che negli USA si conquista il quinto posto dei best seller di Amazon con “Nessun dorma”.   
In vista dell’Eurovision Song Contest di Kiev di metà maggio, e cui loro avevano partecipato due anni fa proprio con la canzone sanremese, dicono: «Per noi era stato un onore esserci e portare l’Italia su quel palcoscenico. Francesco Gabbani quest’anno saprà sicuramente essere all’altezza. Gli auguriamo molto successo».   
E dopo il tour, un disco nuovo dalle sonorità latine («forse tradotto anche in italiano»). «L’impronta sarà sempre quella che ci contraddistingue, ma in una versione più pop. Ci stiamo lavorando». Nel disco ci sarà probabilmente la collaborazione di Ermal Meta: «ci ha mandato dei brani e li stiamo valutando. Chi potrebbe scrivere per noi? Magari Tiziano Ferro. Chissà. È ancora tutto un work in progress». “Notte Magica” sarà proiettato anche al cinema. La data unica in tutta Italia è il prossimo 15 giugno nei circuiti The Space Cinema e UCI Cinemas e in molte sale cinematografiche indipendenti.  

Nessun commento:

Posta un commento