domenica 23 luglio 2017

Il paese che ha dichiarato illegale la canzone 'Despacito'

I più accaniti detrattori del tormentone, quelli evidentemente stanchi di sentirla passare su ogni emittente radiofonica generalista, considereranno probabilmente la Malesia la patria della civiltà.


Non è esattamente così, ma a loro avviso un grande passo è stato compiuto con la dichiarata illegalità di 'Despacito', il brano più popolare di quest'estate, cantato dal duo Luis Fonsi-Daddy Yankee.
Il motivo è facilmente spiegabile: per le autorità di Kuala Lumpur la canzone presenta un testo osceno, contrario al senso del pudore. Per questo motivo il brano è stato bandito dalle emittenti radio e tv, in base all'ordinanza del ministro della Comunicazione Salleh Said Keruak. Sarà però più difficile impedire che il brano possa essere ascoltato in streaming sul web.

Nessun commento:

Posta un commento