domenica 1 aprile 2018

C'è posta per te, un trapianto per salvare la madre: la storia di Nunzia commuove Gerry Scotti

C'è posta per te si apre con un ospite e una storia commovente. Nunzia racconta la sua storia e quella del figlio Francesco che si è sottoposto a un trapianto per aiutarla a guarire da una grave malattia.


Dalla Sicilia la donna è partita per Pavia dove è stata 9 mesi. Per tutto questo tempo ha lasciato suo figlio a casa per lasciare che finisse gli studi: «Sei un figlio speciale come non se ne trovano. Se io sono qua e viva, è tutto merito tuo». Maria legge poi la lettera di Nunzia, una lettera in cui racconta il loro lungo calvario e la paura di non farcela: «a piccolo eri bello, quieto. Purtroppo sei venuto dal grembo di una madre difettosa, se non ci fossi stato tu con la scienza, oggi non sarei qui. Sei arrivato qui con la pozione magica per salvare la mia vita».
Francesco non solo si è preso cura di lei quando stava male, ma oggi è l'unico che provvede alla famiglia, visto che lei e il compagno hanno perso il lavoro. A quel punto entra in studio Gerry Scotti, visibilmente commosso che ringrazia i due per la loro storia e per quello che sono riusciti a trasmettere raccontandola. Gerry si congratula con Francesco e invita Nunzia a non avere più sensi di colpa e lascia dei regali a entrambi. 
Mamma e figlio di abbracciano commossi con la promessa di Nunzia: «Mi impegnerò tantissimo per continuare a proteggerti perché sei la mia vita». 

Post più popolari