domenica 3 febbraio 2019

Rosita Celentano e il suo Sanremo: «Sembravamo 4 autistici». In rete è polemica, poi si scusa

Rosita Celentano ha usato impropriamente la parola "autistici" e in rete è scoppiata la polemica. La figlia del noto cantante, intervistata a Domenica In, in attesa della partenza della nuova edizione del Festival di Sanremo, ha ricordato le precedenti edizioni della kermesse insieme alla padrona di casa, Mara Venier. Raccontando dell'edizione a cui ha partecipato nel 1989 ha fatto una "battuta" che alla rete non è sfuggita.

«Sembravamo quattro autistici», ha detto Rosita, parlando delle gaffe fatte insieme a Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi, nel corso della conduzione del Festival. In rete si sono scatenate molte persone che l'hanno accusata di avere poca sensibilità sul tema, di essersi espressa in modo inadeguato e per alcuni aspetti anche offensivo. "Qualcuno dica alla signora Celentano che autistici non è sinonimo di deficienti. Vergogna", cinguetta qualcuno. "Per chi vive questo problema c'è poco da far battute", aggiunge un altro. E ancora. "Decisamente di cattivo gusto".


 
In breve tempo la stessa Celentano si è resa conto di quanto stava accadendo, probabilmente durante la trasmissione le è stato riferito cosa stava accadendo sui social e proprio in diretta ha chiesto scusa a tutti per la sua espressione poco delicata: «Chiedo scusa, non era mia intenzione offendere nessuno».